All posts filed under: Consapevolezza e Crescita Personale

Non esiste consapevolezza senza crescita perché quando si allarga il campo della conoscenza e della coscienza, la crescita è conseguenza naturale e intrinseca.

Pulizie di Primavera, perché farle?

Le pulizie di Primavera non mi sono mai piaciute, se anche per te è così, continua a leggere e scoprirai perché ho cambiato idea. Da quando lavoro come freelance e passo più tempo in casa perché è anche il luogo del mio ufficio/studio ho scoperto che sono meno pallose di quando lavoravo 8 ore come dipendente ed  ero sempre troppo stanca per occuparmene come si deve. Riducendomi sempre all’ultimo e lasciando indietro sempre qualcosa che inevitabilmente si accumulava per la volta successiva. Ora, invece, sono una buona occasione per prendermi una pausa proprio dalla routine quotidiana di lavoro e nella situazione particolare di quest’anno ancora di più per i motivi che leggerai di seguito. Gli effetti della cleaning therapy o terapia del pulire. Una premessa da fare è che le pulizie di Primavera richiedono uno sforzo in quanto arriviamo dall’ Inverno dove tendiamo a rallentare e per questo siamo anche un po appesantiti. Ricominciare rassettando qualcosa, pulendo qui e là, riordinando le stanze di casa può aiutarti a riprendere il ritmo e a riattivare l’energia …

Gabbiano che vola

La Pratica del mattino, perché averne una?

Praticare al mattino è utile perché agisce sul nostro sistema nervoso vegetativo quello che non è sotto il controllo volontario, ma involontario e che innerva tutti gli organi; regola l’aumento e la diminuzione di parametri come la frequenza cardiaca, gli atti respiratori; permette la peristalsi intestinale ecc. ecc. Prevenire è meglio che curare Agire volontariamente sul sistema neurovegetativo, riequilibrandolo e rendendolo meno influenzabile da fattori ambientali “esterni” è qualcosa che l’essere umano pratica da millenni con discipline varie. I fattori “esterni” incidono su pensieri, emozioni e/o sensazioni creando disequilibrio, allenare questo sistema in tempo di pace, vuol dire essere pronti in tempo di guerra, o almeno un pò meno influenzabili. Può fare la differenza tra una giornata in balia del vento di maestrale e una invece con il timone della propria vita tra le mani, vuol dire essere in grado di farsi strada grazie al vento e non contro di esso. Quando il “sapere” non vuol dire saper fare Quando ho iniziato a praticare yoga nel 2001 con la mia prima insegnante Lucia Volta, ad …

Consapevolezza, Centratura, Presenza, cosa sono, perché sono importanti?

Consapevolezza, Centratura e Presenza sono 3 modalità per esprimere differenti livelli di capacità di essere coscienti di sé. La struttura psicologica deputata a questa funzione è quella dell’ Io. P.G. Nocella scrive, “L’io è spesso confuso con la personalità cosciente, ma in realtà è diverso da questa”. Nella Psicosintesi, infatti, “i mutevoli contenuti della coscienza, come i pensieri, le sensazioni, le emozioni, le immagini, i desideri e le intuizioni sono distinti dall’ io autocosciente che li contiene, li percepisce, li osserva”. Esperienza 1 Prima di proseguire nella lettura prenditi un minuto e segui queste semplici istruzioni: metti un dito su qualcosa vicino a te, un foglio, un oggetto e senti cosa percepisci sfregando, toccando quella superficie; cosa stai percependo con il tatto? La sensazione di qualcosa di liscio o di ruvido? Qualcosa di freddo o caldo? Che sensazione stai provando? Rimani ancora un attimo con la tua percezione… adesso fai un respiro più profondo e sposta la tua attenzione dal dito (che manterrai ancora in contatto con la superficie scelta) al resto del tuo essere …

Maschera di carnevale

E’ Carnevale, ma la maschera la portiamo tutto l’anno!

Questo mese si festeggerà il Carnevale e le persone a cui piace si travestiranno e metteranno delle maschere. Io festeggerò diverse ricorrenze, dalla Giornata internazionale delle ragazze e delle donne nella scienza, alla Giornata della gentilezza passando anche dalla Giornata mondiale contro il cancro; ma il Carnevale no, non è una ricorrenza che mi piace particolarmente. Sin da bambina mi creava problemi, principalmente per questi motivi: non amavo travestirmi perché il costume da indossare era sempre già stato usato almeno da una delle mie 3 sorelle; mi sentivo sempre a disagio come se stessi dicendo una bugia; odiavo gli scherzi stupidi dei compagni di classe. Ma questa festa mi ha permesso di riflettere sul significato della maschera a livello psicologico e quindi, se vuoi conoscere la relazione tra persona e maschera, continua a leggere. Persona o maschera Il termine Persona deriva dal latino, e ancor prima dall’etrusco, e significava “maschera dell’attore” ma anche “per-sonare”, infatti veniva usata per amplificare la voce a teatro. Persona come ruolo, come ciò che noi presentiamo al mondo e che …

Sai come meditare? Parte Seconda

Sai come meditare? Parte Seconda.

Questo articolo è la prosecuzione dell’argomento Sai come meditare? Nella Parte Prima abbiamo compreso qualcosa sulla teoria della meditazione e l’abbiamo anche collegata all’esperienza più vicina alla cultura religiosa occidentale. Spesso non si inventa niente di nuovo nella sostanza, ma sicuramente può essere nuovo nella forma. Conoscenze differenti, a volte dal sapore esotico, ci permettono di integrare l’universale con modi nuovi e liberi da pre-condizionamenti; io stessa li utilizzo quando ad esempio faccio i corsi sui Cakra, le ruote energetiche descritte nel sistema medico-filosofico indiano. Questo perché i Cakra sono simboli che rappresentano energie ed archetipi non solo dell’induismo o dell’oriente ma, come scriveva Carl Gustav Jung, psichiatra, psicanalista, filosofo e antropologo svizzero (1875-1961), anche del nostro inconscio collettivo. Ho sentito la necessità di condividere questo aspetto più spirituale, nella Parte Prima, perché a volte estrapolare una pratica dal contesto etico in cui è nata può renderla più sfruttabile commercialmente, ma meno completa umanamente e spiritualmente. La pratica Escludendo la parte in cui abbandoni la tua famiglia e abbracci la vita francescana 😀 cosa puoi …

Orientarsi nella meditazione come una mappa da seguire

Sai come meditare? Parte Prima.

Proseguo i post dedicati ad Iniziare il Nuovo Anno col piede giusto, dopo quello su come la scrittura può aiutarti a stare meglio, eccomi qui a proporti un altro strumento che ha diversi benefici non sempre immediatamente ricollegabili alla sua pratica, ma indubbiamente dipendenti da essa, mi riferisco alla meditazione…tu sai come meditare? Meditazione, ci fai o ci sei? Forse ne sai già abbastanza di meditazione e sei arrivata qui per caso e sogghignando vuoi proprio leggere cosa scrivo al riguardo XD; ne hai sentito parlare, hai una vaga idea di cos’è ma non hai mai provato a meditare; hai provato a sederti a gambe incrociate, occhi chiusi a fare…non si sa bene cosa e perché…. ma l’argomento ancora ti incuriosisce; hai iniziato a praticare il silenzio e sei nella fase “paragoni e confronti” e qualcosa in te vuole sapere se stai facendo tutto bene! La premessa è legittima, visto che la meditazione è un po come lo yoga, tutti conoscono il termine, tutti hanno un immaginario collegato ad esso, ma pochi sanno veramente di …

Scrivania con oggetti vari da viaggio

Sai come la scrittura può aiutarti a stare meglio?

In questo post approfondisco una delle pratiche di cui ti ho parlato in Come iniziare il nuovo anno col piede giusto e precisamente la pratica dello scrivere, perché ci sono tanti motivi per scrivere, ma sai come la scrittura può aiutarti a stare meglio? La storia dell’uomo Scrivere è stato sin dagli albori dell’ homo sapiens un modo per: Comunicare qualcosa lasciando un segno, come nelle incisioni rupestri; Oppure negli scambi commerciali, calcolare ed archiviare, come con le tavolette di argilla e la scrittura cuneiforme; Riportare un manifesto pubblico di regole e leggi come nella Stele di Rosetta egiziana. Nei tempi successivi, tramandare filosofie prima trasmesse solo oralmente come nei Testi Sacri dei Veda o della Bibbia; Diffondere la conoscenza attraverso le metafore dei miti e delle leggende da Oriente ad Occidente, da Nord a Sud. In tempi a noi più vicini, trascrivere immaginari futuri fantascientifici o avventure al centro della terra; Immaginare viaggi nel tempo, incontri con dinosauri o extraterrestri; Scrivere scenografie delle opere teatrali e cinematografiche moderne. Insomma percorrere la storia della scrittura …

Iniziare il nuovo anno come fosse un nuovo viaggio

Come iniziare il Nuovo Anno col piede giusto

L’arrivo del Nuovo Anno è un momento della vita che può essere carico di sensazioni differenti e uniche per via del fatto che ogni anno trascorso non è mai uguale al precedente, ma di contro sono sempre uguali le cose spiacevoli e ingiuste che ci diciamo se non abbiamo soddisfatto le aspettative che avevamo quando è cominciato, per questo continua a leggere se vuoi iniziare l’anno col piede giusto come me. Odiare i cambiamenti Questo è ancora più vero per chi fa di tutto per evitare il cambiamento di qualsiasi natura: temendo lo scorrere del tempo, percorrendo sempre le stesse “strade” perché note, facendo sempre tutto allo stesso modo, vedendo sempre le stesse persone, vivendo una esistenza piatta e apparentemente sicura. La ricerca di una falsa sicurezza il cui effetto è di sentirsi fondamentalmente tristi e avere come compagne costanti ansia e paura, oltre a causare resistenza al flusso della vita (ma così anche al suo potenziale vitale) ha un effetto “nocebo” che a quel punto diventa un circolo vizioso di profezie auto avveranti! Difendersi …

3 motivi per cui annoiarsi è auspicabile

Questo articolo è un inno alla noia ed è nato nella metro A di Roma durante un week-end di formazione, mentre seduta aspettavo la fermata in cui scendere, con una specie di sorrisetto idiota stampato sulla faccia, osservavo le persone con cui stavo condividendo quella trasferta metropolitana. Praticamente tutti i viaggiatori, di sesso, etnia ed età differenti, in piedi o seduti, erano impegnati a leggere, ascoltare o scrollare il loro cellulare! Ovviamente è una cosa che faccio anche io, in treno o specialmente in situazioni di attesa in coda alle poste o dal medico. Dopo tutto si producono un miliardo di cellulari all’ anno, secondo il magazine “Voglio vivere così”; qualcosa mi dice che ormai non siamo noi ad usare loro, ma loro ad usare noi, eheh. Così quella volta anziché dare seguito al solito automatismo mi sono fermata e mi sono chiesta: cosa mi impedisce di rimanere in attesa senza “fare” qualcosa nel frattempo? come mai senza quasi accorgermi tiro fuori il cellulare dalla borsa o tasca e comincio a scorrere tra notifiche social, …

La sincerità è come una bambina da prendere per mano

Di autenticità e congruenza

Oggi ti voglio parlare dell’autenticità perché mi sono resa conto che questo termine è stato molto spesso confuso con l’impulsività, utilizzato a vanvera, decontestualizzato. Lo penso col cappello del counselor, che ha un interesse professionale a che ci sia una diffusione corretta del significato e dell’importanza di questo comportamento, ma anche da perfetta sconosciuta entrata nel mondo del web da poco più di due anni, che sente che tutti quelli che ci sono hanno una qualche responsabilità nel non alimentare l’ignoranza, almeno quando è possibile. Autenticità Essere autentici non vuol dire: dire tutto quello che ci passa per la testa in un dato momento o situazione a chiunque; dire sempre la verità (che poi: esiste una verità sempre condivisibile?); non avere pudore per certi aspetti privati (questa sono io!); straripare di parole, giudizi e quant’altro perché convinti che questo sia essere liberi; non considerare il diritto dell’altro di non subire il nostro “sproloquio”! Essere liberi e vivere in una democrazia non vuol dire non avere la responsabilità delle conseguenze delle nostre parole o azioni. Come …