All posts filed under: Corpo e salute

Il Corpo e la Salute sono spesso collegati da concetti di causa ed effetto, ma pochi conoscono il corpo come strumento attivo per la salute al di là del mero esercizio fisico che per uno stile di vita sano tanto si rammenta. la capacità del corpo in quanto mente anch’esso, quindi la capacità di creare un ponte tra il consapevole e l’inconsapevole e la sua intelligenza analogica, in pochi la sanno ascoltare.

Di vendemmie, calendari e nuovi inizi.

Settembre per me è ancora il mese delle vendemmie e degli ultimi raccolti dell’estate, ma non sapevo che il suo nome derivasse dal latino september e a sua volta da septem, “sette”, perché era il settimo mese del calendario romano. Il calendario romano iniziava con il mese di marzo e quindi un inizio anno coincidente con la primavera, la rinascita e il risveglio della natura dopo l’inverno, come mi piace ricordare. A settembre c’è la tarda estate in cui la situazione climatica-energetica è così particolare che la medicina Tradizionale Cinese parla di una Quinta stagione, appunto, legata all’elemento Terra (ogni stagione è legata ad un elemento Acqua, Aria, Fuoco, Legno, Terra). È il periodo dell’anno in cui si risente appieno di questo elemento che si può manifestare con momenti di ansia e preoccupazione dovuti ad una maggiore sensibilità anche fisica. Per chi ha problematiche di salute, forse ancora più che in Primavera (altro periodo di transizione) è un periodo a rischio ricadute, ma questa maggiore sensibilità, in realtà, ci può rendere anche molto più empatici e più …

Di ciliegi in fiore e cambio stagionale degli armadi

Da appassionata del Giappone, solitamente considero il momento ideale per il cambio stagionale degli armadi, la fioritura dei ciliegi (Sakura) che si festeggia (Hanami) nei primi giorni di aprile, quest’anno è avvenuta in ritardo. E’ il momento in cui “decido” di essere stufa dell’inverno, fisicamente ed emotivamente e perciò faccio il cambio dei vestiti! Da quando ascolto il mio corpo con il Focusing, percepisco molto di più le energie che cambiano all’ interno di me e seppur altalenanti, com’è naturale che sia, sento che i picchi di alti e bassi hanno una durata e un’ intensità inferiori. Faccio un esempio pratico: 10 giorni fa ho avuto un episodio molto forte di gastro-enterite che, se avessi dato retta al mio sentire, avrei potuto tranquillamente prevenire, ma non mi sono completamente affidata a questa modalità unica, così differente da quella ordinaria e questo è il feedback ricevuto! Prima di Pasqua avevo sentito molto chiaramente il bisogno di avviare un po’ di depurazione fisica e mentale per agevolare l’uscita dall’ inverno, ma invece di assecondare tale sensazione, ho procrastinato a dopo …

Sono nata a marzo

Sono nata il ventuno a primavera Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta: così Proserpina lieve vede piovere sulle erbe, sui grossi frumenti gentili e piange sempre la sera. forse è la sua preghiera. Alda Merini da Vuoto d’amore, Einaudi 1991 Eccoci a marzo, e questa poesia di Alda Merini mi piace tantissimo per due motivi: il primo è che sono nata anche io a marzo e poi cita Proserpina, chiamata così dai romani e Persefone dai greci. Adoro il suo mito per una serie di motivi, ad esempio la sua evoluzione da bambinetta felice e spensierata (Kore) figlia della grande Demetra (dea vicina alla Natura) a moglie del Re Ade del mondo degli inferi e quindi Regina del mondo di sotto, con un importante ruolo per le anime in arrivo, di cui decideva la sorte. Negli ultimi anni ho ri-scoperto i miti greci, celtici, e anche altri più antichi, gli archetipi, i simboli e in particolare quelli femminili e delle dee, grazie alla Soulful …

Anche settembre è arrivato

E’ arrivato settembre e devo ammettere che ero indecisa sull’argomento da trattare in questo primo post del mese: da una parte il piano editoriale mi diceva ancora sulla Gratitudine e se vuoi leggere qualcosa sull’argomento c’è l’ultimo post di agosto QUI , ma d’altra parte non potevo fare finta che questo mese non avesse tanti spunti che toccano sul vivo come: la transizione e il cambio stagionale; il rientro dalle vacanze e la ripresa della routine e delle attività come i corsi e le scuole; il cambio degli armadi che incombe e diciamolo, il Natale che dopo questo mese è praticamente alle porte (OMG ho già l’ansia, eheh). Tranquilla non scriverò di tutto questo, mi concentrerò sul periodo di transizione, come accennavo nella newsletter, e sulla Quinta Stagione, non parlo di quella famosa serie tanto in voga in questo periodo. E no, non temere, non è l’ennesima conseguenza del riscaldamento globale che ha aumentato il numero delle stagioni, ma è sempre esistita, secondo i Cinesi. Per la Medicina Tradizionale Cinese (MTC) la quinta stagione è proprio rappresentata …

onda del mare

E’ tardi per la prova costume?

Siamo in piena Estate quindi per la prova costume sono in netto ritardo (che peccato XD), ma scommetto che a te non interessa solo la “forma fisica” vero? Bé lo spero perché questo post vuole parlare di purificazione, Sauca, no niente a che vedere con quella pratica con bende da ingoiare e poi ritirare fuori come facevano gli antichi Yogi, per carità. Adoro la filosofia e la pratica yoga ma il massimo della mia pratica di purificazione secondo le antiche tradizioni, è il lavaggio nasale con la lota, il puling-oil per l’igiene della bocca, che faccio con l’olio di cocco, e le frizioni della pelle! E non parlo nemmeno di rituali di tipo religioso cattolico o altro. La purificazione di cui parlo è uno dei 5 comportamenti virtuosi verso sé stessi, gli Nyama (ne parla il Sutra 32 del II Libro di Patanjeli, uno dei testi base dello Yoga) e gli altri 4 sono: l’accontentarsi (Samtosha), la disciplina nell’azione (Tapas), la conoscenza (Svadhyaya) e l’abbandono o devozione del Signore (Ishvara Pranidhana). Comportamenti che creano un alleggerimento, sia interno che …

Sintonizzazione

Sintonizzarsi e fare spazio

Salve! Anche in questo post l’argomento trattato riguarda l’ “inizio”. Come ben sai, se sei un focalizzatore, altrimenti lo scopri ora, il Processo di Focusing si può predisporre con due diverse pratiche: la Sintonizzazione, che assomiglia vagamente al Training Autogeno e può variare in lunghezza ed essere breve, media o lunga (QUI il PDF delle Sintonizzazioni). La sintonizzazione, con l’esperienza e mantenendo uno schema di base, si può personalizzare anche un po’, ad esempio, in base al momento, all’ispirazione o al compagno con cui si sta focalizzando; oppure, con l’esercizio del Fare spazio, che permette una profonda “centratura”, tanto da essere utilizzato anche da solo, ad esempio, in certi momenti di particolare “ingolfamento” emotivo- mentale (e se sei anche tu una donna multitasking vivrai spesso momenti del genere!). Anche questo esercizio si può variare in qualche piccolo aspetto, puoi leggerlo e sperimentarlo con questo PDF. In entrambe i casi, lo scopo è scendere dalla testa al corpo rallentare il ritmo veloce in cui sei immersa e poter entrare in relazione con le parti del tuo …