All posts tagged: ascolto-relazione

Foglie Ginko in Autunno

7 mosse per fare dell’Autunno un alleato

Affrontare il cambio stagionale degli armadi non è il problema più grande in autunno, ansia e stress possono farsi sentire più del solito; ecco 7 mosse per allearti con l’autunno. Lo sai già, in autunno cadono le foglie, le ore di luce diminuiscono sensibilmente, l’umido e la transizione verso l’inverno non ti portano solo a fare il cambio stagionale degli armadi, ma anche ad affrontare le conseguenze di questo periodo sia a livello fisico che mentale ed emotivo! Se vuoi approfittarne e lasciar andare qualche vestito di troppo qui trovi uno schema sintetico per farlo al meglio. Uno sguardo interiore Ma c’è un motivo per cui vale assolutamente la pena viverlo ed è che per il cervello questa stagione agevola notevolmente la capacità introspettiva ed auto-osservativa che ti permette di portare l’attenzione a “cosa sta veramente accadendo”, proprio come se tu fossi la linfa degli alberi che in autunno si ritira dalla periferia verso l’interno più profondo. Questo è uno dei periodi migliori per dirigere e investire su di te con l’ auto-formazione e i …

Mercurio retrogrado mi fa un baffo!

Mercurio retrogrado mi fa un baffo! Sono nata a marzo e il mio compleanno quest’anno è coinciso con la luna nuova, e con mercurio retrogrado (dal 5 al 28 marzo). Ora…, io non sono esperta di questo tipo di astrologia, ma per chi ne sapesse ancora meno di me, mercurio retrogrado non vuol dire che il pianeta inverte la rotta sulla sua ellisse e va in retromarcia, eheh, ma si crea questa illusione rispetto gli altri pianeti. Per spiegarlo più semplicemente, è un po’ come quando sei in treno e si affianca un altro treno che va più veloce, per un attimo ti può sembrare che il tuo treno vada all’ indietro! Quando Mercurio è Retrogrado, infatti, il pianeta si trova in una fase di debolezza e le cose sembrano andare per il “verso sbagliato”. Possono esserci ritardi, situazioni frustranti, mancanza di chiarezza nelle comunicazioni e fraintendimenti all’ ordine del giorno. Ma come spesso accade, non tutti i mali vengono per nuocere! Mercurio non si diverte a fare i dispetti, ma pone i riflettori su …

emojii dalla testa di Johnhoin

Di blocchi e sensi di colpa

Quante volte succede di sentirsi pronti a fare un passo verso il cambiamento in un certo ambito della vita e ci si ritrova bloccati da dubbi, incertezze o ripensamenti, come ad esempio: “Finalmente mi sento pronta a iniziare quel corso di ballo che mi aiuterebbe proprio a rimanere in forma…ma la fascia oraria del corso è proprio quella di cena e dovrei lasciare i figli da soli con il mio compagno/a”. Oppure “Evviva, finalmente il mio capo si è reso conto del mio valore aggiunto è mi ha fatto una proposta di lavoro davvero allettante che aspetto da anni… ma ho un genitore anziano che richiede maggiore attenzioni”. O semplicemente “Vorrei tanto acquistare quella borsa fighissima e costosa di quell’artigiana famosa…ma poi cosa penseranno le mie amiche di me, loro di certo non approverebbero!”. Insomma, scommetto che ognuno di noi ha sperimentato almeno una volta nella vita quella fastidiosa sensazione che si palesa proprio nei momenti più felici o belli all’idea di ottenere la promozione, finalmente ballare o avere una cosa desiderata ma che, in …

Sono nata a marzo

Sono nata il ventuno a primavera Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta: così Proserpina lieve vede piovere sulle erbe, sui grossi frumenti gentili e piange sempre la sera. forse è la sua preghiera. Alda Merini da Vuoto d’amore, Einaudi 1991 Eccoci a marzo, e questa poesia di Alda Merini mi piace tantissimo per due motivi: il primo è che sono nata anche io a marzo e poi cita Proserpina, chiamata così dai romani e Persefone dai greci. Adoro il suo mito per una serie di motivi, ad esempio la sua evoluzione da bambinetta felice e spensierata (Kore) figlia della grande Demetra (dea vicina alla Natura) a moglie del Re Ade del mondo degli inferi e quindi Regina del mondo di sotto, con un importante ruolo per le anime in arrivo, di cui decideva la sorte. Negli ultimi anni ho ri-scoperto i miti greci, celtici, e anche altri più antichi, gli archetipi, i simboli e in particolare quelli femminili e delle dee, grazie alla Soulful …

Il piacere nell’azione

Piacere è, secondo il dizionario: “riuscire gradito ai sensi e alla mente, godimento fisico o spirituale, servizio, favore, desiderio, volontà“. È molto importante nella vita poiché l’energia che si attiva nel piacere, è quella dell’ Eros, che è alla base della vita, opposta a quella di Thànatos, la morte. È ciò che ci fa superare quelli che crediamo come nostri limiti, facendo emergere il coraggio e portandoci più vicino all’amore e al Sè Universale. Molto spesso mi sono ritrovata a vivere il piacere come qualcosa di negativo, con timore, vergogna o addirittura senso di colpa anche quando, secondo i dettami socio-culturali, sarebbe stato lecito provarne! Certo il condizionamento contemporaneo fondato sull’ assoluta efficienza e sul senso deviato del Dovere non mi hanno aiutato ad evitare un approccio del genere e il quadro è già abbastanza deprimente, vero? “Prima il dovere e poi il piacere” “Se non soffri non ottieni niente di buono” quindi va da sè che se provi piacere non ottieni niente! Credo che chiunque possa allungare la lista di detti del genere che …

Di gratitudine e di felicità

Grazie è indubbiamente la parola che più ho detto durante la mia infanzia per manifestare la mia gratitudine. Grazie a tutto quello che mia madre ha fatto per me : “Vale tieni i vestiti puliti…” – “Grazie mà”  e tutto ciò che ho ricevuto da parenti, amici, insegnanti. Una parola in risposta a richieste, favori, gentilezze (ero indubbiamente una brava bambina! ) Non voglio dire che crescendo sia diminuita la capacità di dire grazie, forse il numero di volte o le persone a cui lo dico, ma è cambiato il sentimento della gratitudine. Se la sola preghiera che dirai mai nella tua intera vita è grazie, quella sarà sufficiente (Meister Eckhart)   La mia capacità di essere grata è cambiata sicuramente anche da quando ho intrapreso il mio nuovo “viaggio”  e ho la netta sensazione che ora essa sia inversamente proporzionale alla mia paura di vivere, perciò più sono grata e meno ho paura della vita! Cosa cambia coltivando la gratitudine Comincio con il dire che la gratitudine è un sentimento positivo e altamente potenziante, che influenza il …

ciliegie

Tempo di lucciole, vacanze e ritmi diversi!

Benvenuti a casa mia, sì perché l’idea di questo articolo è nato una sera di queste, seduta in giardino, al buio, mentre ammiravo le splendide lucciole svolazzare beate tra le siepi e gli alberi, rendendo l’atmosfera incantata come in una favola (alla faccia del Piano Editoriale così faticosamente programmato, eheheh)! La gioia di esserci E’ un inno alla gioia di essere qui, in questo momento, in questa stagione che si avvicina all’estate, fatta di raccolti preziosi come le noci acerbe per fare il Nocino, l’Iperico o Erba di San Giovanni per fare il magico oleolito d’iperico, così utile per gli eritemi e le ustioni legate all’ esposizione al sole che inevitabilmente da quando ho il Crohn mi condizionano quando mi espongo ai raggi solari, pure se vado in montagna! Che sfiga e?….ma grazie a questa sfiga ho l’opportunità di raccogliere, conservare, manipolare e trasformare certe materie prime e godere di questi tesori che così tanta soddisfazione poi mi danno! Perciò l’argomento è il cambio di registro che si vive quando i figli terminano la scuola …

bread-pane

5 cose + Una, per uscire dalla tua Comfort Zone

Se c’è qualcuno esperto di comfort zone quella sono io! Come dicevo nella pagina CHI SONO il cambiamento è sempre stato difficile da accettare per me, per un miscuglio di predisposizione genetica, ambientale e karmica (si quello ci mette sempre lo zampino) ogni nuova città in cui ci spostavamo, ogni nuovo assetto familiare, scolastico e quant’ altro era una grande fonte di stress per me! Ma quindi cos’è sta “comfort-zone”?   In poche parole è quella situazione interna che ci fa sentire al sicuro, protetti, che fa da pilota automatico, perché ormai conosciamo a menadito ciò che dobbiamo fare e anche i cosiddetti imprevisti, in realtà rientrano in una casistica già ampiamente sperimentata, della serie “mi piace vincere facile”. E che c’è di male, a voler avere chiaro cosa devo fare e come devo farlo, risparmio energie no? Io mi rispondo così, e tu? Peccato che se questo atteggiamento diventa troppo rigido, ad esempio ti impedisce di fare nuove conoscenze, iniziare nuovi percorsi, e ti fa fare sempre le stesse cose e soprattutto nello stesso …

Focusing e Intuizione (seconda parte)

Eccomi qui, con la seconda parte del post sull’ Intuizione! Nella prima parte ho dato una definizione, per così dire, didattica e teorica legata alla Funzione Intuitiva, sia nel campo della Psicosintesi che della Psicologia Analitica. In questo secondo post, più esperienziale, ti parlerò, invece, di un atteggiamento che accomuna la pratica del Focusing e la pratica Yoga e che favorisce la creazione del campo necessario all’emergere dell’ intuizione stessa. In entrambe si cerca di contrastare, limitare e gradatamente modificare, una tendenza che si mette in atto per affrontare la maggior parte, se non tutte, le attività della nostra vita, e che, manco a dirlo, da sola, non favorisce la completezza e l’espressione del nostro potenziale creativo, sia nelle nostre azioni che nelle scelte che operiamo nella vita. Ho stimolato la tua curiosità? Spero proprio di sì. L’ esempio che utilizzo, mi riguarda da vicino. Quando mi sono preparata per avviare il primo Corso Base di Focusing, ho pensato di elaborare una serie di passi per riuscire ad organizzarlo: trovare un luogo dove svolgere il corso (un luogo con …