All posts tagged: Roberto Assagioli

rosa

Non c’è rosa senza spine!

Siamo a Maggio e questo è il mese in cui fioriscono le rose, si festeggiano le mamme (quindi auguri a tutte le mamme, inclusa me!) ma perché scrivere delle rose su un blog di Focusing? Perché la rosa è un ottimo esempio di bellezza, grazia e delicatezza, non è un caso che siano i fiori preferiti dagli innamorati, ma il fatto che in natura questa pianta abbia anche delle spine, mi ha indotto una riflessione sul tema dell’ accettazione, in particolare, dell’accettazione di sé. Mi capita di proporre un esercizio di visualizzazione di Roberto Assagioli, fondatore della Psicosintesi, che ha come oggetto proprio la rosa stessa, ne ho scritto una versione modificata, se vorrai provare a farla, io ho l’abitudine di registrare prima la visualizzazione, con le giuste pause, per darmi il tempo di immaginare e poi quando ho tempo, la faccio! La rosa rappresenta l’equilibrio tra la propria tenerezza, delicatezza e bellezza (petali e bocciolo) e l’aspetto dell’ autodifesa, che può essere spiacevole (spine), per gli altri, ma anche per se stessi. Detti e storie sulle rose …

Faro

Intuizione e Focusing (prima parte)

Comincio subito partendo dalla definizione nel dizionario etimologico: Intuizione, s.f. attitudine naturale a conoscere l’intima essenza delle cose senza dover ricorrere al ragionamento (1878 Capponi). Fu chiamata da Jung una funzione ‘irrazionale’, ma come egli disse: “questo termine non denota qualche cosa di contrario alla ragione , ma qualche cosa che è fuori dal campo della ragione”(Psychological Types, pag 569). Roberto Assagioli Nel testo “Principi e metodi della Psicosintesi terapeutica”, Roberto Assagioli ( Medico Psichiatra e primo Psicanalista Italiano che fondò l’Istituto di Psicosintesi nel 1926), considera l’intuizione come una funzione psicologica specifica e indipendente. Sempre Assagioli, ci dice che “l’ intuizione è una funzione normale della psiche la cui attivazione è prodotta principalmente dalla eliminazione dei vari ostacoli che impediscono la sua attività. E’ una delle funzioni meno riconosciute e meno apprezzate e perciò è generalmente poco sviluppata o repressa. Viene repressa con un meccanismo simile a quello della repressione degli impulsi nell’ inconscio, ma la motivazione è diversa”. Inoltre ci ricorda che ci sono diversi tipi di intuizione, a seconda che operi a livello …