All posts tagged: Metodo Focusing

Una montagna riflessa nell'acqua di un lago

Il silenzio nel processo di Focusing

In questo articolo tratterò il tema del silenzio e della sua importanza nel processo di Focusing, i suoi effetti e come ricrearli con un esercizio quotidiano. Le caratteristiche e le connessioni del silenzio con i diversi ambiti dell’essere umano le abbiamo descritte nell’articolo Perché il silenzio è d’oro. Mentre qui scrivevo del silenziare la mente e qui dell’opportunità di utilizzare il sottofondo musicale nelle meditazioni Silenzio e ferite Ricordiamo qui che, come le parole, anche il silenzio è un’arma a doppio taglio: Può accompagnare o può allontanare Può ferire o può guarire Può essere un dono o un veleno Può uccidere o può far rinascere Nel tempo si impara a dosare parole e silenzio, a saperli alternare ed utilizzare consapevolmente, come accade nelle tecniche di ascolto attivo, qui trovi le regole per un buon ascolto ed utilizzare così parole e silenzi non solo per esprimere ciò che si è. Silenzio e comunicazione Rimane la consapevolezza che comunque il silenzio fa parte della comunicazione. Uno degli assiomi della Comunicazione è che non si può non comunicare, …

Essere leader, di se stessi

In questo articolo scrivo come essere un leader e come questo ruolo può essere importante per affrontare cambiamenti e conflitti in una organizzazione o in un gruppo. Lo faccio proponendo di sovrapporre poi queste considerazioni a quello che chiamo il nostro “condominio interiore”. Come la Psicosintesi insegna, la nostra più grande illusione è quella di essere soggetti integrati, completi e soprattutto, avendo un solo corpo, essere UNO. Se non sono UNO, chi sono? È la domanda delle domande. Ad una prima occhiata, possiamo dire di essere l’insieme di tutti i nostri vissuti, i condizionamenti educativi, sociali, culturali che abbiamo assunto dall’ambiente “esterno” con le predisposizioni presenti alla nascita legate a temperamento, patrimonio genetico ed evolutivo e, in definitiva, all’ambiente “interno”. Questo insieme si organizza in parti, pezzettini (per dirla alla focusing) modelli, subpersonalità dentro di noi che, lungi dall’essere collaborative e integrate tra loro, finiscono per assomigliare sempre più a un governo disomogeneo, ora guidato da un tiranno (Giudice o critico interiore) ora da un capo più che democratico, spesso accondiscendente (che non tiene conto …