All posts tagged: scrivere

Esprimi un desiderio, anzi di più!

La notte di San Lorenzo è trascorsa da pochi giorni e forse anche tu ammirando lo sciame di stelle cadenti hai espresso un desiderio, anzi di più? Se non hai avuto l’occasione, non disperare perché la sera rientrando a casa camminando ancora col naso all’ insù, oppure dal luogo in cui sei in vacanza, ancora meglio, potresti ammirare ancora qualche stella cadente all’ orizzonte e mi raccomando ricordati di esprimere dei desideri quando ciò avverrà perché sai, giocare e desiderare sono molto più importanti di quello che credi! Perché desiderare secondo il dizionario significa – sentire la mancanza di ciò che è piacevole, buono, necessario; richiedere, chiamare, volere – . Deriva dal latino siderale , ossia astri, mentre de-siderare voleva dire smettere di dipendere dalle potenze astrali e guardare altrove. In poche parole io desidero, come ricorda Igor Sibaldi, quando comincio a dire “qui tutto va così e cosà ma a me non importa più di tanto perché io punto a qualcos’altro visto che quello che qui c’è già non mi basta”. Lo so, ora …

journaling

Del Journaling e del Focusing

Sento spesso parlare di journaling, vuol dire scrivere un diario, ma  in inglese fa più figo! Ho sempre avuto un diario, ricordo ancora il primo, mi fu regalato da mia madre: era con i fiorellini in copertina e aveva anche un lucchettino, per proteggerlo da occhi indiscreti! Da quel momento, ne ho scritto uno regolarmente fino a quando non ho cominciato a lavorare, a 21 anni. Da allora, un po’ a singhiozzo,: nei momenti più significativi della mia vita durante e dopo il ricovero per il M. di Crohn, ne ho avuto uno per ogni percorso di crescita personale intrapreso: gli incontri dal Naturopata, quando ho intrapreso la pratica di Viniyoga, durante il percorso di counselling e poi la formazione in Focusing Base e Trainer. Ho sempre scritto anche durante tutti i percorsi formativi intrapresi, ne ho parlato nel mio primo post, se non lo hai letto, lo trovi qui. Scrivere ha sempre avuto un effetto calmante su di me, le “matasse” di pensieri, riflessioni, emozioni che si aggrovigliano, trovano un filo, un collegamento che …