Corpo e salute, Focusing
Leave a comment

Di ciliegi in fiore e cambio stagionale degli armadi

Da appassionata del Giappone, solitamente considero il momento ideale per il cambio stagionale degli armadi, la fioritura dei ciliegi (Sakura) che si festeggia (Hanami) nei primi giorni di aprile, quest’anno è avvenuta in ritardo.

E’ il momento in cui “decido” di essere stufa dell’inverno, fisicamente ed emotivamente e perciò faccio il cambio dei vestiti!
Da quando ascolto il mio corpo con il Focusing, percepisco molto di più le energie che cambiano all’ interno di me e seppur altalenanti, com’è naturale che sia, sento che i picchi di alti e bassi hanno una durata e un’ intensità inferiori.

Faccio un esempio pratico:

10 giorni fa ho avuto un episodio molto forte di gastro-enterite che, se avessi dato retta al mio sentire, avrei potuto tranquillamente prevenire, ma non mi sono completamente affidata a questa modalità unica, così differente da quella ordinaria e questo è il feedback ricevuto!

Prima di Pasqua avevo sentito molto chiaramente il bisogno di avviare un po’ di depurazione fisica e mentale per agevolare l’uscita dall’ inverno, ma invece di assecondare tale sensazione, ho procrastinato a dopo le feste pensando che fosse un po’ troppo presto e così, anche se non ho fatto disastri con l’alimentazione, ma essendo piuttosto “piena” a livello mentale ed emotivo, questa scelta mi è costata il malessere di cui sopra.

Con una buona depurazione e il ridimensionamento sotto il profilo degli impegni, tutto si è rimesso in equilibrio molto più velocemente del solito e questo nonostante il periodo.

Cosa accade in Primavera

In questo periodo l’alternanza dei giorni di pioggia con abbassamento delle temperature a quelli, invece, pieni di sole e con impennate di caldo, sono la norma. Così come il fatto che un momento prima vuoi ribaltare l’armadio e fare il cambio stagionale a tempo di record e il giorno dopo avere una sonnolenza tale da andare a letto prestissimo la sera!

Quello che conta è cercare di rimanere in contatto il più possibile con il proprio sentire corporeo, e trovare la giusta via di mezzo tra il riattivare e il recuperare (al contrario di me questo giro… sì, il margine di miglioramento è ampio, questo è certo, eheh!).

Capita spesso che il lavoro e gli impegni ci impediscano di tenere conto di questa ciclicità, dentro e fuori di noi, sempre e comunque. Proviamo a compensare tutto ciò, imitando i giapponesi che festeggiano e si prendono il tempo di andare ad osservare i ciliegi in fiore come un’occasione importante, che venerano la natura, declamano haiku e fanno pic-nic nei parchi godendosi un evento come la fioritura degli alberi, così fugace e breve, senza darla per scontata.

Cadono i fiori di ciliegio
sugli specchi d’acqua della risaia:
stelle, al chiarore di una notte senza luna
Yosa Buson (1715-1783)

E se ci prendessimo anche noi tutto il tempo per “attivarci con calma”, come piace dire a me?

Per cercare l’equilibrio, diventa fondamentale però, oltre all’approccio meditativo, anche una buona programmazione del planning in tutte le aree, magari proprio approfittando di uno dei momenti di pausa ed essere così più efficaci nell’ attività.

Questo è anche il momento dell’anno in cui fare una verifica su come procede la attuazione degli obiettivi avviati all’ inizio d’ anno ed eventualmente aggiustare il tiro e modificare, se occorre, qualcosa in corsa.

Inoltre possiamo approfittare delle energie creative favorevoli per nuove idee, nuovi progetti o desideri da seminare e mantenere al buio stile incubatrice e poter sviluppare meglio e specificatamente in futuro! Puoi utilizzare questo schema per decidere quali aree della vita necessitano di nuovi comportamenti o attenzione.
Essere consapevoli degli obiettivi principali e le priorità per non sovraccaricare il planning presi dalla spinta energetica ancora instabile, diventa fondamentale!

Per il cambio di stagione, ho preparato uno schema che potrebbe tornarti utile quando devi decidere cosa tenere o lasciare andare durante il cambio degli armadi e anche delle regole di base che possono agevolarti nel compito, trovi i PDF QUI e QUI.

Se ti va fammi sapere con un commento o con una mail se ti sono stati utili e se ne hai voglia, come ti organizzi tu di solito per questa impresa primaverile!
Sono appassionata di decluttering ed ogni suggerimento sarà molto apprezzato, contaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.