All posts tagged: ascolto

Di novembre, di pause e di motivazione

Quando arriva questo periodo dell’anno mi sento spesso in attesa, in pausa, percepisco molto fisicamente questo periodo di transizione. L’ avvicinarsi della fine di un ciclo e sentire l’ arrivo/inizio di un altro, come dicevo anche nel post “Scusate il ritardo” mi fa questo effetto, a volte. C’è qualcosa in me che si “ritira”, rallenta, lascia andare, è un periodo d’oro per meditare e riflettere. Peccato che a questo stato interiore si contrapponga un periodo in cui è necessario fare un lavoro di verifica degli obiettivi, raggiunti o meno, e iniziare ad ideare, pianificare e organizzare quelli per il prossimo anno. Obiettivi Se per gli obiettivi professionali ho un metodo da seguire che mi permette di lavorare per: il calendario business, marketing, editoriale; decidere che servizi offrire; a chi; quando e come; per quelli personali inizialmente mi ritrovo a partire sempre da obiettivi moooolto ampi e moooolto generici: “vorrei fare un’attività fisica per stare bene”; “vorrei dimagrire quei chiletti che mi sono rimasti addosso dall’ ultima gravidanza” oppure “vorrei riprendere un hobby” “vorrei approfittare che i figli sono …

Scusate il ritardo

“Scusate il ritardo” come diceva quel film del grande Massimo Troisi, ma questo primo post di novembre non voleva venire alla luce. Non so tu, ma io in questi primi dieci giorni del mese mi sono sentita fiacca e spaesata. C’era qualcosa che risentiva di questo clima che volge al freddo sentendosi come sospeso in un limbo fatto di copertine, di lentezza e voglia di mettersi sul divano a leggere un bel libro con in mano una bella tazza di tè o anche no. Di stare come in una di quelle belle riviste ricche di addobbi Natalizi con un clima higgie, con atmosfere morbide, accoglienti e intime; come nelle serate trascorse con gli amici a giocare con qualche gioco da tavolo o a preparare cose buone da mangiare! Ma c’era anche un’agitazione e un’attività mentale continua come se dovessi, da sola, risolvere il problema della fame nel mondo; dimagrire 30 kg e preparare tremila pasti stile Masterchef, tutto in una settimana! Per fortuna non è una novità sentirmi così, anzi in questo giro di giostra le parti …

balance decluttering

Del “fare spazio” e decluttering

Oggi voglio parlarti del “fare spazio”, come sai è il modo che Gendlin predilige per prepararsi al Processo di Focusing. Questo esercizio permette di creare lo “spazio” interiore idoneo a ripulire la mente e a fare una sorta di check list degli argomenti, delle situazioni e dei pensieri, che ingombrano proprio quello spazio che ci occorre liberare. In questo modo, l’Osservatore/Ascoltatore empatico, può entrare in azione e prendersi cura di un aspetto alla volta, e nel qui ed ora, tra tutti, quello che “grida” più forte e che ha più bisogno di essere ascoltato. Creare uno spazio di questo tipo in te, vuol dire entrare in una dimensione di chiarezza, calma, equanimità, di accettazione ed amore incondizionato, dal quale puoi lavorare con il Focusing ed è esso stesso parte integrante del Processo di Focusing. Non è uno spazio che si raggiunge d’emblée, ma gradualmente, processo dopo processo, ed è un’esperienza che, ti assicuro, ti cambierà la vita per come influenzerà la tua relazione con te stessa e con il mondo che ti circonda. Il parallelismo …

Sintonizzazione

Sintonizzarsi e fare spazio

Salve! Anche in questo post l’argomento trattato riguarda l’ “inizio”. Come ben sai, se sei un focalizzatore, altrimenti lo scopri ora, il Processo di Focusing si può predisporre con due diverse pratiche: la Sintonizzazione, che assomiglia vagamente al Training Autogeno e può variare in lunghezza ed essere breve, media o lunga (QUI il PDF delle Sintonizzazioni). La sintonizzazione, con l’esperienza e mantenendo uno schema di base, si può personalizzare anche un po’, ad esempio, in base al momento, all’ispirazione o al compagno con cui si sta focalizzando; oppure, con l’esercizio del Fare spazio, che permette una profonda “centratura”, tanto da essere utilizzato anche da solo, ad esempio, in certi momenti di particolare “ingolfamento” emotivo- mentale (e se sei anche tu una donna multitasking vivrai spesso momenti del genere!). Anche questo esercizio si può variare in qualche piccolo aspetto, puoi leggerlo e sperimentarlo con questo PDF. Lo scopo è scendere dalla testa al sentire corporeo per rallentare il ritmo veloce in cui sei immersa e poter entrare in relazione con le parti del tuo corpo, senza …