Ascolto e relazione, Focusing
Leave a comment

Tempo di lucciole, vacanze e ritmi diversi!

ciliegie

Benvenuti a casa mia, sì perché l’idea di questo articolo è nato una sera di queste, seduta in giardino, al buio, mentre ammiravo le splendide lucciole svolazzare beate tra le siepi e gli alberi, rendendo l’atmosfera incantata come in una favola (alla faccia del Piano Editoriale così faticosamente programmato, eheheh)!

La gioia di esserci

E’ un inno alla gioia di essere qui, in questo momento, in questa stagione che si avvicina all’estate, fatta di raccolti preziosi come le noci acerbe per fare il Nocino, l’Iperico o Erba di San Giovanni per fare il magico oleolito d’iperico, così utile per gli eritemi e le ustioni legate all’ esposizione al sole che inevitabilmente da quando ho il Crohn mi condizionano quando mi espongo ai raggi solari, pure se vado in montagna!

Che sfiga e?….ma grazie a questa sfiga ho l’opportunità di raccogliere, conservare, manipolare e trasformare certe materie prime e godere di questi tesori che così tanta soddisfazione poi mi danno!
Perciò l’argomento è il cambio di registro che si vive quando i figli terminano la scuola e i nuovi ritmi che il clima, le giornate più lunghe e le vacanze danno a questo periodo.

L’estate è un periodo di cambiamento

  • cambia l’alimentazione, più fresca e sana e io ringrazio Silvia Capadura per questo;
  • cambia l’attività fisica, godendo di più tempo da trascorrere all’ aperto: ho intenzione di passeggiare di più anche dopo cena, godere del fresco della sera e dell’effetto benefico del camminare sulla digestione;
  • cambia la pratica yoga, finalmente con la luce mattutina, ci si può alzare presto e farla al mattino, cosa che in inverno io non riesco assolutamente a fare;
  • cambia l’umore, perché ammettiamolo, vuoi mettere la gioia di sentire il profumo dei Tigli, bearsi dei colori delle ciliegie e dei frutti estivi e programmare le vacanze estive così tanto desiderate?
  • Cambia anche come si vive la casa, se in primavera fai sempre un bel lavoro di decluttering come me, quando arriva l’ estate ci metti due ore a pulire tutta casa come si deve e poi il resto della settimana devi solo fare ciò che non si può evitare tutti i giorni ma con una casa più leggera e funzionale puoi dedicarti al lavoro, al blog, alle letture e a stare all’ aperto senza stressarti e sprecare energie per le “faccende”.
    Se vuoi approfondire ne ho parlato anche qui;
  • cambia anche la qualità del tempo che si dedica al marito, alla famiglia e alle amicizie, si ha più tempo per parlarsi, raccontarsi e anche amarsi, finalmente si può uscire anche la sera senza sentirsi un orso in letargo costretto suo malgrado ad uscire dalla tana (ti assicuro che per me è così, una faticaccia prendere impegni la sera dopo le otto in inverno)!
  • Cambiano le attività ricreative, il cinema all’ aperto, le gite e i picnic e le uscite senza una meta precisa, noi ogni tanto lo facciamo, quando c’è luce fino a tardi si possono improvvisare camminate improbabili, altrimenti;
  • anche le gatte stanno di più fuori e questo con ulteriore vantaggio sempre per il meno lavoro che ciò comporta…

Insomma giugno è l’inizio di tutto ciò

e io ne sono felicissima nonostante sia comunque impegnata ad organizzare eventi gratuiti per diffondere la pratica del Focusing; perché queste attività mi pesano la metà rispetto a quando le svolgo in inverno, se sei interessata QUI i servizi che offro.

E tu come vivi questa stagione, cosa ti piace e cosa no, scrivilo nei commenti o mandami una mail ne sarò felicissima.

Buona Vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.